martedì 29 dicembre 2015

VOCI DI EROI di Stefania Pozzato

"VOCI DI EROI" di Stefania Pozzato (Kimerik Edizioni www.kimerik.it) è un invito a non dimenticare quanto è stato grande il sacrificio di milioni di persone per la libertà della nostra patria.
"Vi siete mai interrogati sulla vita dopo la morte, su cosa ci aspetta nell'Aldilà? Anch'io mi sono posta spesso questa domanda e con il passare del tempo e degli eventi che mi hanno cambiato la vita ho trovato una risposta dentro al mio cuore: la certezza che c'è un "dopo", che qui siamo solo di passaggio e… che l'amore di Dio è immenso e non ha confini." Stefania Pozzato

VIDEO: VOCI DI EROI di Stefania Pozzato

Stefania Pozzato nasce ad Adria nel 1963 e risiede a Loreo (RO); è sposata con Angelo Marcolongo ed è madre di Alberto e Beatrice. Casalinga, da più di vent'anni ha scoperto di entrare in contatto in modo sensitivo con soldati di guerre del passato…

Leggi un'INTERVISTA A STEFANIA POZZATO

L'autrice definisce il proprio libro: "Commovente per le storie riportate, misterioso in quanto si parla dell'Aldilà, coinvolgente in quanto mentre si legge si vivono le stesse mie emozioni di quei momenti: da pelle d'oca."
"La Pozzato ha raccolto delle sensazioni, dei pensieri, storie di amore patriottico, di coloro che hanno versato il sangue per la grandezza morale dell'Italia.
Questi caduti chiedono agli italiani di fermarsi, di estraniarsi dal delirante bombardamento mediatico quotidiano del nulla che affievolisce le coscienze e ci invitano a salire sulle alte cime dei monti ancora impregnate del sangue dei nostri Fanti-fanciulli, dove l'aria pura ci dà la sensazione che qualcuno ci stia accarezzando l'anima e che, nel silenzio assordante delle montagne, si possa anche sentire la voce di Dio."
Dalla prefazione di Claudio Modena

"Vi lascio cari lettori con le parole di un messaggio che mi hanno portato gli eroi che suona come un'invocazione nella speranza che sia vessillo nel vostro cuore:
Sia sempre la pace non panacea, ma cura per ogni mal che porta il suo fendente! Sia sempre la verità, che ogni segreto svela, anche la più piccola viltà!
Sia sempre l'amor, apra il più duro cuore avvicinandovi tutti quanti a Gesù. Vengano come benedizioni le sue amorevoli virtù!
Viviamo in pace e preghiamo tutti insieme per la pace nel mondo!" Stefania Pozzato



Un caro saluto. Raffaele Ciruolo


Condividi su Facebook, Twitter o Google Buzz:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Pubblica su Google Buzz

lunedì 28 dicembre 2015

ALFA 91 di Radmila Stajcic Mila

"ALFA 91" di Radmila Stajcic Mila (Kimerik Edizioni www.kimerik.it) fa rivivere sensazioni ed emozioni dell'autrice, che vengono descritte con grande dolcezza e rivelano il suo animo.
In questo libro Radmila Stajcic Mila esprime una nostalgia estrema per la Giustizia. E lo fa con parole semplici, con episodi quotidiani che ripercorrono delle normali giornate di un agente stagionale di Polizia Locale, seguendo però un ritmo onirico, sempre lievemente disconnesso dalla realtà dello spazio e del tempo.

Radmila Stajcic Mila, ex Agente di Polizia Locale, nasce nel 1970 a Pola (in Croazia) e vive con la figlia in provincia di Verona. Dal 2001 è iscritta all'Albo dei Consulenti Tecnici d'Ufficio del Giudice e all'Albo dei Periti Penali presso il Tribunale di Verona.

Il lettore si immedesima nella protagonista perchè lo stile è scorrevole, genuino, vivo e fresco. L'autrice narra con sentimento esperienze di amore, di morte, di sogni spezzati, di delusione e rabbia.
"E' anche un messaggio che ci porta a essere più consapevoli della nostra esistenza e un invito a trovare, come accade alla fine nel racconto, una propria affermazione; affermazione necessaria per essere riconosciuti tutti noi come persone.
Persone e individui unici, sia nella vita privata che nel lavoro. Persone che non devono dimenticare la loro storia." Dalla prefazione dell'avv. Enrico Bastianello



Un caro saluto. Raffaele Ciruolo


Condividi su Facebook, Twitter o Google Buzz:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Pubblica su Google Buzz

domenica 27 dicembre 2015

I MIGLIORI POST di NOVEMBRE 2015

Ecco i migliori articoli di novembre 2015 selezionati per voi:

1) METTI LE ALI ALLA TUA LIBERTA' di Cira DI FEO
"METTI LE ALI ALLA TUA LIBERTA'" di Cira DI FEO (Kimerik Edizioni www.kimerik.it) parla della fragilità delle donne, delle debolezze interiori e della mancanza di fiducia e di autostima, molto spesso causa di malesseri interiori e depressioni.
La protagonista di questo libro è una donna (Costanza), che come tante lotta contro gli ostacoli della vita in nome della legalità e della libertà e grazie alla sua forza e determinazione ci dimostra che nella vita si può superare qualsiasi cosa se veramente riusciremo a "mettere le ali e coinvolgere la mente con il cuore"...

2) L'AGENDA DELLA LUNA 2016 di Johanna PAUNGGER e Thomas POPPE Vivere ogni giorno secondo i ritmi lunari
"L'AGENDA DELLA LUNA 2016 Vivere ogni giorno secondo i ritmi lunari" di Johanna Paungger e Thomas Poppe (TEA Edizioni www.tealibri.it) è la tua bussola tascabile da portare sempre con te: ti guiderà in una meravigliosa avventura da vivere giorno per giorno.
Inizia anche tu a seguire con attenzione i cicli lunari e a vivere in armonia con essi per raggiungere un nuovo livello di consapevolezza per il tuo corpo, la mente e lo spirito. Scegli il momento giusto per svolgere con successo qualsiasi tipo di attività!...

3) FALLIRE NON E' TRA LE OPZIONI di Valerio FIORETTI 10 regole per il tuo successo
"FALLIRE NON E' TRA LE OPZIONI 10 regole per il tuo successo" di Valerio FIORETTI è un validissimo e-book attualmente gratuito. Non è questione di tecnica o di strategia ma di come affronti il tuo business e la tua vita.
Contiene le regole che l'autore seguiva inconsciamente da anni ma che non aveva mai schematizzato e organizzato in modo logico...

4) AFFERMAZIONI SCIENTIFICHE DI GUARIGIONE - MEDITAZIONI METAFISICHE di Paramhansa YOGANANDA Due libri in uno
"AFFERMAZIONI SCIENTIFICHE DI GUARIGIONE - MEDITAZIONI METAFISICHE Due libri in uno" di Paramhansa YOGANANDA (ANANDA Edizioni www.anandaedizioni.it) contiene due dei libri più popolari del grande maestro indiano.
Yogananda rivela le leggi per utilizzare il potere del pensiero concentrato per conseguire la salute fisica, superare ogni ostacolo e raggiungere il successo materiale e spirituale...

5) TU SEI LA DEA - AGENDA LUNARE 2016 Prendi coscienza dell'energia che hai a disposizione durante l'anno!
"TU SEI LA DEA - AGENDA LUNARE 2016 Prendi coscienza dell'energia che hai a disposizione durante l'anno!" (Edizioni CHAKARUNA - Ponte Tra I Mondi www.chakaruna.it) è l'agenda settimanale che ti insegna a camminare al ritmo della Luna, a fluire in armonia con la Madre Terra e con l'energia dell'Universo...

6) LA MALATTIA SANA di Jader TOLJA e Divna Slavec Perchè le malattie vengono ed eventualmente se ne vanno
"LA MALATTIA SANA Perchè le malattie vengono ed eventualmente se ne vanno" di Jader TOLJA e Divna Slavec (TEA Edizioni www.tealibri.it) è un libro di nuova concezione non solo per la prospettiva inusuale che propone ma anche per la modalità semplice, concreta e informale con cui lo fa.
La vera rivoluzione copernicana che la medicina non ha ancora affrontato è quella di trasformare la mente "da padrone incompetente a servitore competente"...

7) GESTIONE DEL TEMPO di Brian TRACY La biblioteca del successo
"GESTIONE DEL TEMPO La biblioteca del successo" di Brian TRACY (GRIBAUDI Edizioni www.gribaudi.it) rivela 21 tecniche provate di gestione del tempo che potrai utilizzare subito per guadagnare almeno due ore produttive ogni giorno per:
gestire le continue interruzioni, riunioni, e-mail e telefonate; riservare il tempo necessario alle priorità; raggruppare compiti simili per mantenere la focalizzazione; stabilire cosa delegare. E molto altro ancora!..

8) LA VIA DELL'ARCIERE di Carlo PETTINELLI L'incredibile storia di un manager e di come cambiò la sua vita
"LA VIA DELL'ARCIERE L'incredibile storia di un manager e di come cambiò la sua vita" di Carlo PETTINELLI (RAPSODIA Edizioni www.rapsodiaedizioni.com) è un brillante romanzo di formazione.
Può un cinico manager trasformare il suo stile comunicativo in soli 5 giorni? Andrea Montesi (detto lo Squalo), Direttore Finanza di un gruppo industriale, non vuole contenere la sua aggressività in ufficio, tanto meno ammorbidirla con un corso di formazione...

9) SIAMO COME CI PENSIAMO di Rocco BERLOCO
"SIAMO COME CI PENSIAMO" di Rocco Berloco (Laruffa editore www.laruffaeditore.it) è il suo primo significativo contributo all'appena nata collana CoScienza Olistica.
Si tratta del vissuto, della storia, delle esperienze personali e dellle scoperte professionali di un medico che ha fatto del suo lavoro un'appassionante ricerca e della sua evoluzione personale lo strumento più efficace per aiutare gli altri...

10) L'ARTE TOLTECA DELLA VITA E DELLA MORTE di Don Miguel RUIZ e Barbara Emrys Viaggio nel cuore e nella mente di uno sciamano del nostro tempo
"L'ARTE TOLTECA DELLA VITA E DELLA MORTE Viaggio nel cuore e nella mente di uno sciamano del nostro tempo" di Don Miguel RUIZ e Barbara Emrys (Il Punto d'Incontro Edizioni www.edizionilpuntodincontro.it) narra la storia della lotta spirituale intrapresa da don Miguel quando (nel 2002) subisce un gravissimo infarto che per 9 settimane lo riduce in coma...

11) COME INTERPRETARE IL GIOCO DELLA VITA di Sandro NAPOLITANO La libertà ti renderà vero
"COME INTERPRETARE IL GIOCO DELLA VITA La libertà ti renderà vero" di Sandro NAPOLITANO (RAPSODIA Edizioni www.rapsodiaedizioni.com) è il primo volume di una collana di manuali intitolata "Guida essenziale per il viaggio della vita", nata per offrire ai lettori di ogni livello culturale un testo di facile comprensione.
Gli argomenti trattati sono in grado di portare chiunque alla profondità di cui ha bisogno la propria coscienza in quel determinato momento del suo percorso...

12) OTTIENI IL LAVORO CHE VUOI di Massimo PERCIAVALLE Riscopri le tue ambizioni e valorizza le tue risorse con il self-coaching
"OTTIENI IL LAVORO CHE VUOI Riscopri le tue ambizioni e valorizza le tue risorse con il self-coaching" di Massimo PERCIAVALLE (Franco Angeli Edizioni www.francoangeli.it) è un libro molto utile per tutti.
Un modo per premiarsi, fermarsi un attimo e dedicare un po' più di tempo a se stessi in maniera introspettiva ed efficiente per il proprio futuro professionale e di vita.
Ottieni il lavoro che vuoi vuole essere una risposta per giovani e meno giovani, per chi ha un lavoro, per chi non ce l'ha, per chi l'ha perso e per chi è alla ricerca di qualcosa che soddisfi le proprie passioni...



Un caro saluto. Raffaele Ciruolo


Condividi su Facebook, Twitter o Google Buzz:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Pubblica su Google Buzz

sabato 26 dicembre 2015

IL MISTERO DEL BOSCO di Carlo Buono Il ritorno del Centauro

"IL MISTERO DEL BOSCO Il ritorno del Centauro" di Carlo Buono (Kimerik Edizioni www.kimerik.it) è un romanzo avvincente che comunica emozioni.
Tre tecnici (un ingegnere e due assistenti) che stanno eseguendo dei rilievi su un'area prospiciente un bosco sul Monte Volturino in Basilicata vengono brutalmente assassinati.
Un giornalista, che è tornato nei luoghi natii per rigenerarsi dallo stress della città, viene (suo malgrado) indotto a occuparsene. Si imbatterà in personaggi misteriosi, antichi dipinti e leggende medioevali.
Ma non mancheranno amici scanzonati, celebrazioni di antichi sapori e del buon vino e solo alla fine: l'amara e sconcertante verità.

VIDEO: IL MISTERO DEL BOSCO di Carlo Buono

Carlo Buono è nato nel 1952 a Marsico Nuovo, in provincia di Potenza. Nel 1957 si è trasferito a Roma dove vive e lavora come impiegato.
Da sempre appassionato di letteratura e di cinema, è stato allievo di Ugo Pirro, di Vanzina e di Felisatti in un corso per sceneggiatori. Ha poi frequentato la Scuola per programmisti registi presso la "Domus Mariae", gestita dalle Comunicazioni Sociali del Vicariato di Roma.

Leggi un'INTERVISTA A CARLO BUONO

Chi era stato? Chi aveva potuto osare tanto? Restò un mistero. Qualcuno disse che poiché era stata violata, insieme alla donna, la pace del bosco, uno spirito aveva fatto giustizia degli invasori normanni…
Si dice anche che ogni anno, agli inizi di settembre, se qualcuno capita nel bosco di notte, può vedere la fanciulla che si reca nel luogo dove è sepolto lo sposo, scortata da un essere per metà uomo e per metà cavallo… Forse proprio un centauro.

Secondo la mitologia (e qui già possiamo comprendere quanto grande fosse il rispetto che i greci avevano per la natura) il sommo Giove aveva messo a guardia dei boschi il Centauro (una creatura che aveva il corpo per metà uomo e metà cavallo) armato di arco e frecce, che aveva il compito di punire chiunque avesse violato in qualunque modo la sicurezza e i segreti vitali della madre terra…
Ma lascio al lettore la possibilità di aggiungere altre similitudini e comprendere attraverso la lettura a che cosa e a chi l'autore si riferisce con l'uccisione della vergine promessa.



Un caro saluto. Raffaele Ciruolo


Condividi su Facebook, Twitter o Google Buzz:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Pubblica su Google Buzz

lunedì 21 dicembre 2015

LEGGERE IN QUEGLI OCCHI di Stefania Rutigliano

"LEGGERE IN QUEGLI OCCHI" di Stefania Rutigliano (Kimerik Edizioni www.kimerik.it) è un romanzo avvincente, ironico e ricco di colpi di scena fino all'ultima pagina.
È la storia di Sara, 32 anni, che vive e lavora come commessa in una libreria a Bari. Sara, donna forte e coraggiosa, ha subìto violenze psicologiche e fisiche nella precedente relazione con Tommy.
Convive con Alex, l'unica persona che riesce a comprenderla, ma l'unione a due non può completarsi.
Da sempre molto creativa in diversi campi, Stefania Rutigliano adora mettersi alla prova con nuove esperienze e la scrittura è la sua ultima scoperta. Curiosa e tenace, crede sempre in quello che fa.

Sara è reduce dai maltrattamenti subìti dal suo ex compagno: è il dramma di tante altre donne che vivono in solitudine il dolore che avvolge corpo e anima.
Non le rimane che fuggire nella sua città natale, sperando di riprendersi. La sua vita diventa tranquilla e ordinariamente noiosa: il suo mondo è tra casa e lavoro, con Maya e Alex per compagni.
Chi può scrutare in profondità nell'anima? Chi può leggere nella sua mente e nel suo cuore?

Ma il destino gioca le sue carte in una nottata inaspettata e appassionante che travolge Sara mentre viene bendata da uno sconosciuto.
Cadono tutte le inibizioni. L'inatteso incontro con il dottor Farrell (uomo enigmatico dagli occhi smeraldo e con lo sguardo penetrante) la mette a disagio.
Sembra quasi che quegli occhi riescano a leggerle fin dentro l'anima. Non può lasciarli entrare, non deve lasciarsi andare...



Un caro saluto. Raffaele Ciruolo


Condividi su Facebook, Twitter o Google Buzz:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Pubblica su Google Buzz

giovedì 17 dicembre 2015

TU SEI FELICE, LO SAI? di Arnaldo FIORI & figli Per essere felice devi essere "vero egoista"

"TU SEI FELICE, LO SAI? Per essere felice devi essere "vero egoista" di Arnaldo Fiori & figli (Edizioni Galassia Arte www.miriagono.it/edizioni-galassia-arte) ti aiuta a diventare più felice. Per sempre.
L'autore ci insegna ad accorgerci delle mille cose belle e positive di cui disponiamo qui e ora. Chi di noi pensa che è meraviglioso respirare, camminare, avere tutti i sensi che funzionano?
Abbiamo mai pensato che è bello lavarsi i denti con l'acqua che scorre dal rubinetto? Noi, purtroppo, ci accorgiamo di un organo, di una cosa solo quando non funziona.
Arnaldo Fiori, con parole semplici, ci insegna a prendere coscienza del nostro corpo e di tutto ciò che va bene. La lettura del suo libro è rilassante e spesso diverte.

Arnaldo Fiori, marchigiano di origine, laureato all'università di Macerata, ha svolto le funzioni di Giudice di Pace per 20 anni.
Da 40 anni è specializzato in grafologia ed in particolare ha eseguito una impegnativa ricerca sul campo, arrivando alla pubblicazione di un volume, presentato anche alla trasmissione di Maurizio Costanzo.
La sua teoria dei "Ruoli" e dei "Giochi" si ispira all'analisi transazionale. Numerose le sue pubblicazioni nel campo della grafologia e della coppia.

Secondo l'autore esistono due tipi di egoista: l'Egoista Cretino e il Vero Egoista. Entrambi ricercano il piacere e fuggono dal dolore, entrambi stanno qui e ora.
Ma mentre l'Egoista Cretino si lascia guidare dal piacere immediato il Vero Egoista inquadra i suoi pensieri, i sentimenti e le azioni in un contesto spaziale e temporale, prevede le conseguenze delle proprie azioni su di sè e sugli altri e se ne assume la responsabilità.
Il Vero Egoista è felice per le cose che ha, non aspetta che una cosa o un organo si guasti per accorgersi di come era bello quando funzionava!

I DIECI COMANDAMENTI DEL VERO EGOISTA

"Vero Egoista non si nasce, si diventa. Il Vero Egoista sente che la vita è bella. Per il Vero Egoista niente è importante oggettivamente, importante è solo ciò che favorisce la vita o la ostacola.
Ricerca il piacere e fugge dal dolore; ritiene che anche gli altri abbiano lo stesso diritto. Ritiene che ognuno debba pensare prima a se stesso e poi agli altri.
Si interessa agli altri solo se questo gli arreca piacere o se il non farlo gli procura dolore. Non si aspetta niente dagli altri e quindi non va incontro a delusioni.

Si considera alla pari degli altri, nè superiore nè inferiore. Ritiene che ognuno abbia il diritto di essere come è, quindi non critica e non giudica.
Pone la sua attenzione sulle cose positive che ha qui e ora. E' socievole perchè il piacere condiviso è più bello di quello solitario; è contento quando gli altri stanno bene.
Ha un'ampia visione dello spazio e del tempo; sa che la vita dipende dalle condizioni materiali, dalla terra, dall'acqua, dall'aria e pertanto non inquina." Arnaldo Fiori



Un caro saluto. Raffaele Ciruolo


Condividi su Facebook, Twitter o Google Buzz:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Pubblica su Google Buzz

martedì 15 dicembre 2015

DIARIO DI UNA PAZZA di Sara RENZI Manuale di sopravvivenza per chiunque debba fare delle scelte

"DIARIO DI UNA PAZZA Manuale di sopravvivenza per chiunque debba fare delle scelte" di Sara RENZI (RAPSODIA Edizioni www.rapsodiaedizioni.com) vi dimostrerà (in modo oggettivamente innovativo e originale, sicuramente non convenzionale) che è possibile affrontare una decisione (e le sue conseguenze) con un sorriso.
Ma soprattutto vi fornirà degli strumenti pratici per destreggiarvi nel cambiamento, attingere alle vostre risorse per ottenere più risultati nelle relazioni personali e professionali, e conciliare finalmente cuore e ragione.

Sara Renzi è counselor, coach e formatrice. Tiene corsi di comunicazione e sviluppo personale dal 2008.
Sara ama profondamente il suo lavoro e aiutare le persone a vivere esattamente la vita che desiderano. Si considera "l'Amelie italiana" (avete presente il fascino delle piccole cose...).

"Diario di una pazza" si serve di un racconto con l'obiettivo di abbattere le resistenze psicologiche inconsce del lettore il quale, sentendosi inizialmente spettatore di una vicenda che non lo riguarda, è persuaso a spostare inevitabilmente l'attenzione da sè ad un altro.
Metafore, aneddoti, immagini evocative e specifici riferimenti psicologici (malgrado il contesto rilassato e divertente) sono inseriti costantemente nella trama per toccare alcune corde più profonde, comunicare alla tua parte più inconscia e creare risonanze intangibili.
Si parla di scelte, di valori, di paure, di pregiudizi. I temi principali sono i seguenti: amore, amicizia, omosessualità, tradimento, violenza morale, psicologica, fisica.

"Diario di una pazza" è un racconto breve e un manuale di autoanalisi e di crescita personale, che ti aiuterà a:
- Comprendere la necessità di fare delle scelte, assumendosene la responsabilità per averne il controllo e imparando il modo più efficace per farlo.
- Capire che non bisogna smettere di credere nei sogni perchè è meraviglioso averne, ma anche che un desiderio è diverso da un obiettivo.
- Rendersi conto che spesso è l'atteggiamento mentale positivo a fare la differenza nel raggiungimento dei propri traguardi.
- Guardare al proprio passato e immaginare il proprio futuro per influenzare positivamente il momento presente, senza diventarne schiavo.
"Diario di una pazza" è tutto questo... e anche tutto ciò che vorrai trovare.

"Cerca, il più possibile, di rimanere presente a te stesso, qualunque cosa tu stia facendo. Cerca, il più possibile, di focalizzarti sul "qui e ora": concentrati su quello che fai.
Ogni tanto, almeno una volta al giorno, "esci fuori da te stesso". Cerca piuttosto di osservarti dall'esterno. Poi chiediti se è quello ciò che vuoi veramente, se è quello il comportamento più funzionale, se è quella la persona che vuoi essere.
Chieditelo, risponditi, e AGISCI di conseguenza. Ti sorprenderai delle risposte!

Interroga le tue emozioni. Chiediti spesso "cosa provo?" E una volta che avrai trovato la risposta cerca di risalire alla causa di quello stato d'animo (al perchè), alle sensazioni fisiche provocate da quell'emozione (al come), e alla reazione degli altri rispetto alla tua manifestazione emotiva.
Come dici? E' difficile? Niente paura! Ci sono io! Ne possiamo parlare... veramente! Sono proprio la persona che fa al caso tuo... Fidati!
Come? Semplicissimo! Contattami! La mia mail è: sara_renzi@hotmail.it" Sara Renzi



Un caro saluto. Raffaele Ciruolo


Condividi su Facebook, Twitter o Google Buzz:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Pubblica su Google Buzz

lunedì 14 dicembre 2015

THRINAKIA a cura di Orazio Maria Valastro Antologia della II Edizione del Concorso internazionale di scritture autobiografiche dedicate alla Sicilia

"THRINAKIA Antologia della II Edizione del Concorso internazionale di scritture autobiografiche dedicate alla Sicilia" a cura di Orazio Maria Valastro (Kimerik Edizioni www.kimerik.it) raccoglie il meglio di questo settore della narrativa.
Il Concorso Thrinakìa coinvolge persone che abbiano vissuto, soggiornato o viaggiato in Sicilia, anche per un breve periodo della loro vita, stimolando le identità narrative attraverso la memoria e l'immaginario dell'Isola.
Le note dei giurati che accompagnano le opere premiate evidenziano varie rappresentazioni drammatiche nella narrazione delle storie di vita delle autrici e degli autori.
Il fermento delle energie che riconosciamo nell'espressione di memorie personali e di gruppo, familiari e sociali, strutturano uno spazio simbolico vissuto come destino collettivo rispetto al senso tragico della condizione umana, alla ricerca di una nuova relazione con se stessi, con gli altri e con le cose del mondo.

"Le narrazioni e scritture di sé contenute nella presente Antologia mi hanno sollecitato a pensare alla condizione di insularità come a uno stato esistenziale dell'animo delle donne e degli uomini quando rivolgono lo sguardo verso se stessi e tutto quello che li circonda, configurando una geografia simbolica che non è circoscritta alle caratteristiche di uno spazio o di un territorio rappresentati dalla nozione geologica di isola.
È questa la considerazione che mi preme condividere riflettendo sulle scritture autobiografiche e biografiche delle autrici e degli autori che, narrandoci esperienze di vita e storie siciliane, rivelano un immaginario collettivo all'origine del reincanto contemporaneo della poetica insulare." Orazio Maria Valastro

VIDEO: Thrinakìa seconda edizione 2015 - Orazio Maria Valastro

Orazio Maria Valastro (www.oraziomariavalastro.altervista.org sociologo, Presidente Giuria Internazionale Thrinakìa) è nato a Catania nel 1962.
Ha conseguito un dottorato di ricerca in Sociologia nel 2011, presso l'Istituto di ricerche sociologiche e antropologiche e Centro di ricerca sull'immaginario dell'Università Paul Valéry di Montpellier. Si è laureato in Sociologia all'Università della Sorbona nel 1995.
Dirige dal 2005 gli Ateliers dell'immaginario autobiografico dell'organizzazione di volontariato Le Stelle in Tasca. Ha fondato e dirige dal 2002 la rivista elettronica internazionale di scienze umane e sociali M@gm@.

"Questo percorso di individuazione delle donne e degli uomini e del loro immaginario, fondato sull'attività dell'immaginazione fabulatrice, scopre uno spazio esistenziale insulare notturno che dimostra comprensione e compenetrazione tra gli esseri umani, contrapposto a uno spazio insulare diurno, matrice archetipica che domina e divide.
Le immagini poetiche presenti nella narrazione e nel dinamismo del movimento della scrittura autobiografica illuminano e sollecitano un ascolto di sé e dell'altro che diventa pensiero e coscienza dialogante.
In questo senso il reincanto della poetica insulare ci interpella, rivelandoci la nostra umanità e collegandoci agli altri e al mondo.

Le scritture autobiografiche contemporanee ci propongono delle eroine e degli eroi notturni, dei pellegrini in cerca di sé e di senso, contrapposti agli eroi epici delle mitologie insulari, che manifestano le loro diversità non per ribadire divisioni ma per sollecitare l'altro a rivelare la sua stessa differenza.
Ci aiutano, in definitiva, a comprendere il radicamento dinamico delle donne e degli uomini nella tragica impermanenza dell'esistenza e nella contraddittorietà del mondo.
Telemachie eroiche notturne, quindi, poiché le scrittrici e gli scrittori autobiografi lasciano coesistere quelle dimensioni simboliche, esistenziali e sociali antitetiche che caratterizzano la nostra condizione umana, rispetto alla quale si scrive per perdonare e perdonarsi, per donare e donarsi, per generare una nuova presenza rispetto alle proprie inquietudini, convertendo il viaggio nell'intimità in uno stato dell'animo che si apre all'altro da sé.

La coscienza delle eroine e degli eroi notturni è una coscienza illuminata dall'avvento delle cose del mondo e dall'enigma dell'esistenza nella loro scrittura e l'intuizione sensibile di sé e del mondo è una speranza per vivere la vita quotidiana riconoscendo in se stessi la diversità e ritrovando nell'altro ciò che ci è familiare.
Trasformando i modelli stereotipati e dominanti delle figure eroiche femminili e maschili ci si incammina su percorsi creativi che rendono presente la vita e la nostra storia, viaggiando nei misteri della vita per apprendere a conoscere se stessi e gli altri, per apprendere a voler essere e vivere insieme nell'inconciliabile bellezza e alterazione dell'esistenza umana."
Dalla prefazione di Orazio Maria Valastro all'Antologia della 2a Edizione di Thrinakìa, Concorso internazionale di scritture autobiografiche dedicate alla Sicilia



Un caro saluto. Raffaele Ciruolo


Condividi su Facebook, Twitter o Google Buzz:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Pubblica su Google Buzz

venerdì 11 dicembre 2015

I POTERI DELLA MENTE di Matteo SINATTI Ringiovanire la propria pelle con il metodo Hypno Beauty©

"I POTERI DELLA MENTE Ringiovanire la propria pelle con il metodo Hypno Beauty©" di Matteo SINATTI (Edizioni Galassia Arte www.miriagono.it/edizioni-galassia-arte) fornisce le modalità per utilizzare volontariamente le naturali potenzialità mentali che tutti possediamo.
Come ci insegnano gli innumerevoli studi sull'effetto placebo, la mente umana possiede un autentico potere di guarigione. Il metodo Hypno Beauty (proposto in questo libro) è la prima strutturata applicazione dell'ipnosi in ambito estetico, con l'obiettivo di integrare i comuni trattamenti di bellezza con l'uso della mente, riguardo una delle parti del corpo più importanti della persona: il proprio viso.
Da una vasta letteratura scientifica (presentata nel testo) emerge che un particolare stato di coscienza è in grado di produrre modifiche sostanziali a livello fisiologico.

"I poteri della mente" spiega, tramite esercizi specifici, il metodo per sensibilizzare la propria cute e come utilizzare il potere delle immagini mentali.
Nell'ultima parte viene presentata un'ulteriore applicazione estetica: il cosiddetto Mind body massage, un particolare massaggio al volto, connesso all'ascolto di un audio creato ad hoc e capace di generare una lieve ipnosi (funzionale a rigenerare la pelle del viso).
L'applicazione di questo metodo consente di riconsegnare nelle proprie mani il controllo e la cura della propria bellezza (condizione molto diversa dal doversi affidare solo alle proprietà di una crema o alle mani di un professionista).

VIDEO: presentazione del libro I POTERI DELLA MENTE del dr. Matteo SINATTI

Il dott. Matteo Sinatti è psicologo, ipnotista, formatore e Master in Ipnosi Ericksoniana e Programmazione NeuroLinguistica.
Socio ordinario dell'AIPNL (Associazione Italiana di Programmazione NeuroLinguistica), è esperto in Medicina delle 5 Leggi Biologiche del dott. Hamer.
E' consulente scientifico di Accademia di Ipnomentalismo e direttore didattico della scuola per Operatori Olistici e Counselor "Il Sentiero della Consapevolezza" di Firenze; è psicologo delle sport e formatore per UISP sezione arbitri Toscana.
Attualmente svolge la libera di professione di psicologo e ipnotista nelle province di Arezzo, Firenze e Bologna. Ha svolto didattica presso l'università di Psicologia di Firenze ed è inoltre formatore per conto di diverse aziende ed enti territoriali.

Tiene ogni anno corsi di formazione rivolti a professionisti della salute, del sociale e per chi è interessato alle dinamiche della comunicazione efficace e ipnosi conversazionale.
Tra le sue specializzazioni ci sono anche il parto in ipnosi, ipnosi odontoiatrica, comunicazione persuasiva e ipnosi in contesti medici e sanitari.
Il dott. Matteo Sinatti è autore anche di "EMOZIONI CHE FANNO INGRASSARE Imparare a conoscere il proprio inconscio per ritrovare forma e benessere" e dell'e-book "Ipnotizza la tua mente!" disponibile sul suo sito internet: www.ipnosieautocontrollo.it

IL METODO HYPNO BEAUTY

Questo metodo ha l'obiettivo di insegnarti a usare il potere delle immagini mentali, in modo da influire fisiologicamente sulla tua pelle. Ecco le 4 parti del metodo Hypno beauty:
ginnastica facciale; ipersensibilità cutanea; potenziamento delle immagini mentali; visualizzazione.
Il contributo della ginnastica del viso è molto importante ma l'aspetto innovativo è l'abbinamento allenamento fisico - potenzialità della mente.
La prima cosa da fare, a livello mentale, è rendere ipersensibile la tua pelle focalizzando sul viso la tua attenzione cosciente: ciò è essenziale per poi praticare la visualizzazione.
Inoltre devi riuscire a creare immagini mentali cinestesiche, ossia capaci di generare sensazioni fisiche.

"Nel corso degli anni le ricerche scientifiche sull'ipnosi hanno messo in evidenza come sia possibile far scomparire verruche dalla pelle o addirittura farle comparire. E' stato dimostrato come si possa generare autentiche guarigioni e produrre deliberatamente ferite!
La pelle rappresenta l'organo più "emotivo" del nostro corpo. Essa reagisce visibilmente ai nostri stati d'animo, soprattutto se risultano intensi e ricorrenti.

Dagli studi della Medicina delle Cinque Leggi Biologiche, scoperte dal medico tedesco R. G. Hamer, emerge che sono gli eventi improvvisi, capaci di coglierci di sorpresa, ad essere responsabili di molti cambiamenti fisiologici, compresi quelli della pelle (scarica gratis l'e-book EMOZIONI DELLA PELLE).
Anche l'ipnosi, indipendentemente dalle emozioni, possiede il potere di influire sul corpo.
Come vedremo è stato dimostrato che quando una persona riesce ad entrare in uno stato di coscienza alterato ha la possibilità di influenzare la propria pelle accelerando un processo di guarigione oppure, paradossalmente, creare persino una ferita!" Matteo Sinatti



Un caro saluto. Raffaele Ciruolo


Condividi su Facebook, Twitter o Google Buzz:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Pubblica su Google Buzz

mercoledì 9 dicembre 2015

L'AMORE NON FA SOFFRIRE di Ettore AMATO 7 strategie per non ammalarsi d'amore

"L'AMORE NON FA SOFFRIRE 7 strategie per non ammalarsi d'amore" di Ettore AMATO (Uno Editori www.unoeditori.com) ti aiuta a comprendere i meccanismi dell'amore.
Perché è così difficile vivere una lunga storia d'amore felice, romantica e appagante? Quali meccanismi ti spingono a scegliere il partner sbagliato? Quali fattori ti possono guidare verso il compagno più in sintonia con te?
Ti hanno sempre detto che l'amore è sofferenza. Se non piangi non è amore. Se non soffri non sei veramente innamorato! Quello che davvero ti impedisce di vivere oggi il vero amore sono i pensieri e le convinzioni che hai e che spesso non sono nemmeno tuoi (infatti sono stati istallati nel tuo cervello durante l'infanzia).
Il problema è che tutto quello che hai letto, visto e sentito sull'amore ha condizionato pesantemente il tuo modo di viverlo.

Ma ora stai per scoprire: i fattori che ti spingono a fare le scelte giuste e sbagliate in amore; le convinzioni che ti impediscono di trovare il partner più in sintonia con i tuoi valori; perché la favola dell'anima gemella ti ha solo allontanato dalla vera felicità;
come utilizzare il giusto linguaggio dell'amore; la differenza tra bisogno e amore; la differenza tra l'innamoramento e l'amore;
perché le aspettative possono distruggere la tua relazione; come i sensi di colpa avvelenano l'armonia della coppia; le 7 strategie per vivere una relazione felice.
Capirai anche perché in amore ti comporti sempre nello stesso modo e sulla base di quali meccanismi hai scelto o scegli il tuo partner.
"Libera la tua mente dai pensieri errati che hai sull'amore e vedrai che anche tu potrai finalmente dire che l'amore NON fa soffrire." Ettore Amato

VIDEO: L'AMORE NON FA SOFFRIRE di Ettore AMATO

Ettore Amato è autore, speaker ed esperto di comunicazione relazionale. E' il fondatore del blog www.AmoreMaleducato.it, l'unico blog in Italia che parla d'amore in maniera concreta, libero dai condizionamenti e dai falsi miti che ci impediscono di essere felici.
Appassionato di crescita personale, nel 2005, per migliorare le sue competenze di coach e formatore, partecipa ad un master di 6 mesi per la formazione degli adulti.
Nel 2013 crea Amore Maleducato™ e mostra alle persone che l'idea che abbiamo dell'amore spesso non fa altro che farci soffrire.

Si devono cambiare i pensieri se si vogliono ottenere risultati diversi
. L'amore non è solo emozioni e batticuore ma anche testa, conoscenza ed osservazione di noi stessi.
Ettore Amato, attraverso incontri singoli e di gruppo, aumenta ogni giorno l'esercito degli Innamorati Maleducati. Persone che hanno capito che essere felici in amore dipende principalmente da loro.

Leggi un estratto dal libro L'AMORE NON FA SOFFRIRE di Ettore AMATO

"L'amore non fa soffrire" spiega una parte del metodo Amore Maleducato™: se vuoi cambiare in meglio i tuoi rapporti e vuoi vivere una relazione più felice, non puoi aspettare che arrivi l'anima gemella, il principe azzurro o la principessa rosa.
L'amore è fatto di ranocchi che puoi baciare, quanto e dove vuoi, ma raramente si trasformano in bellissimi uomini o in fantastiche donne. Non si può cercare la felicità fuori di noi o aspettare che qualcuno arrivi e magicamente ci renda felice.
Tutti vogliamo essere felici, vogliamo essere capiti e vogliamo che qualcuno faccia tutto questo per noi: ma se tutti desideriamo le stesse cose chi potrà accontentarci?
Ci vorrebbe qualcuno che preferisca la nostra felicità alla sua, qualcuno che non abbia desideri o aspettative e che non desideri essere capito e vedere i suoi bisogni soddisfatti.

Credi davvero che possa esistere una persona così? Credi davvero che qualcuno possa vivere la propria vita in secondo piano assecondando sempre i tuoi desideri? Accanto a te vuoi uno schiavo fedele e insoddisfatto o un compagno con cui condividere la tua vita?
Amore Maleducato™ nasce dalla certezza che tutta la sofferenza che oggi le persone vivono nel rapporto di coppia sia dovuta alle convinzioni sbagliate che hanno sia sull'amore sia sulle relazioni.
C'è bisogno di nutrire la nostra mente con nuovi pensieri liberandola da tutte le false credenze in cui il tempo, la società, i media, la religione e tutti quelli che nel corso dei secoli hanno parlato di amore ci hanno imprigionato, impedendoci di essere felici.
Pensare all'amore come a un'emozione da cercare fuori di noi, qualcosa che ci spetta di diritto e che il partner deve darci, quasi fosse un suo obbligo morale soddisfare ogni nostro bisogno, alimenta una visione distorta della vera essenza di questo sentimento.

Ma siamo proprio sicuri che sia l'amore a far soffrire? Se ti fermi a riflettere, ti accorgerai che finché l'amore è presente nella tua vita la sofferenza non esiste.
Solo quando inizia ad allontanarsi, quando lo pretendiamo o lo confondiamo con un bisogno che il partner deve assolutamente soddisfare, quando lo riduciamo a una serie di richieste, solo allora inizia la sofferenza.
È
la mancanza d'amore a far soffrire e non la sua presenza. Fino a quando i tuoi pensieri saranno questi non vorrai vivere l'amore per paura di soffrire ma soffrirai a causa della sua mancanza.

Il libro contiene 3 parti che ti spiegano cosa fare per smettere di "ammalarti d'amore".
La prima parte parla delle convinzioni che abbiamo sull'amore. I tuoi pensieri condizionano la tua vita e il tuo modo di vivere l'amore.
La seconda descrive le 7 strategie che devi assolutamente mettere in pratica se vuoi finalmente vivere una relazione felice ed equilibrata.
La terza parte contiene gli esercizi per approfondire meglio tutto quello che hai letto. Ti aiuteranno a riflettere immediatamente sulla tua visione dell'amore.

LE SETTE REGOLE DELL'AMORE (7 strategie per non ammalarsi d'amore)

"Prima regola: evita di creare aspettative che non potrai mantenere
Seconda regola
: non idealizzare l'altra persona
Terza regola
: ricorda le promesse che hai fatto
Quarta regola
: non vedere solo le cose negative
Quinta regola
: smetti di essere egoista

Sesta regola
: Non confondere i cani con i gatti.
Ricorda che un gatto sarà sempre un gatto e non sarà mai un cane. Non pretendere di cambiare per forza l'altro.
Se ti è piaciuto così, accettalo per quello che è
. Altrimenti lascialo andare.
Settima regola: smetti di supporre e impara a dire quello che pensi. Abbandona i sensi di colpa." Ettore Amato



Un caro saluto. Raffaele Ciruolo


Condividi su Facebook, Twitter o Google Buzz:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Pubblica su Google Buzz

martedì 8 dicembre 2015

ELOHIM Volume 5 - GLI ADAMITI di Mauro BIGLINO e Riccardo RONTINI

"ELOHIM Volume 5 - GLI ADAMITI" di Mauro BIGLINO e Riccardo RONTINI (Uno Editori www.unoeditori.com) è il quinto capitolo di 10 avvincenti numeri (i primi 4 hanno avuto un successo incredibile).
Nel quinto volume gli Elohim procedono con l'installazione di gruppi di Homo sapiens in varie località del pianeta: si fanno servire e venerare e insegnano a produrre cibo capace di sfamare popoli numerosi.
Intanto nella stazione orbitante si verificano fatti strani: qualcuno sta operando in segreto per ostacolare i piani degli alti comandi.

La vita degli adamiti fuori da Gan-Eden è molto pericolosa ed Eva porta in sé il frutto dell'unione con uno degli Elohim che continua a occuparsi di loro…
Mentre nel continente situato oltre il grande oceano si utilizza un sistema assolutamente nuovo di trasmissione di messaggi nascono Caino e Abele: tra i due ragazzi si creano le premesse per il loro futuro…
Arriva in visita il comandante: la razza degli adamiti è troppo importante per abbandonarla alla deriva tra i barbari Sapiens.
Leggi anche le recensioni di altri 4 libri dello stesso autore:

ELOHIM Volume 4 - LA SENTENZA di Mauro BIGLINO e Riccardo RONTINI

ELOHIM Volume 2 - IN PRINCIPIO di Mauro BIGLINO e Riccardo RONTINI

ELOHIM Volume 1 - IL PRELUDIO di Mauro BIGLINO e Riccardo RONTINI

RESURREZIONE REINCARNAZIONE di Mauro BIGLINO Favole consolatorie o realtà? Una ricerca per liberi pensatori

VIDEO: Mauro Biglino "Elohim, una storia narrata attraverso il fumetto"

Mauro Biglino (www.maurobiglino.it) è stato curatore di prodotti multimediali di carattere storico, culturale e didattico per importanti case editrici italiane e riviste. Studioso di storia delle religioni, è stato traduttore di ebraico antico per conto delle Edizioni San Paolo, collaborazione che si è conclusa una volta iniziata la carriera da scrittore.
Si occupa da circa 30 anni dei cosiddetti testi sacri (e da più di 10 anni di Massoneria) nella convinzione che solo la conoscenza e l'analisi diretta di ciò che hanno scritto gli antichi redattori possano aiutare a comprendere veramente il pensiero religioso formulato dall'umanità nella sua storia.

Sapere di non sapere, non essere condizionato da verità precostituite o da dogmi, curiosità e desiderio di comprendere sono la base del suo lavoro e del suo pensiero.
"La Bibbia non è un libro sacro" è il suo 6° libro, preceduto da "Non c'è creazione nella Bibbia", "Il Dio Alieno della Bibbia", "Il libro che cambierà per sempre le nostre idee sulla Bibbia", "Resurrezione Reincarnazione", "Chiesa Romana Cattolica e Massoneria".

Riccardo Rontini sin da piccolo dimostra interesse per le materie artistiche e creative che, presto, lo porteranno a frequentare il liceo artistico dove si diplomerà in "Architettura e Arredo" e, successivamente, nel 2012, a laurearsi presso l'Istituto europeo di design di Milano in "Industrial Design".
Lo schizzo a mano e il progetto sono la sua reale motivazione nel comprendere il significato di ciò che ci sta attorno e ribaltarlo sotto forma più comprensiva e intuitiva.
La sua capacità grafica e progettuale sono in linea con la sua visione del sistema sociale; pertanto questi aspetti percorrono intrecciandosi il medesimo sentiero per raggiungere un'unica meta capace di fonderne i concetti.

Leggi un estratto dal fumetto ELOHIM Volume 5 - GLI ADAMITI

"La Bibbia consente di ipotizzare che l'etnia degli adamiti rappresentasse un gruppo speciale che gli Elohim si erano fabbricati per utilizzarli nel loro centro sperimentale.
Questo era uno dei laboratori in cui producevano nuove specie di vegetali commestibili da diffondere poi su larga scala per nutrire le nuove creature che si stavano moltiplicando sul pianeta.
L'allevamento di nuove specie animali prevedeva anche una selezione genetica finalizzata alla creazione di specie adatte a essere addomesticate e tenute sotto controllo.
In questa operazione si potrebbe forse dover considerare anche l'Homo sapiens, che presenta caratteristiche fisiche e comportamentali tipiche degli animali addomesticati.

Questo aspetto concorda con un'altra evidenza che si coglie nell'Homo sapiens. A differenza di ogni altro essere vivente sul pianeta l'uomo per natura nasce sprovvisto delle dotazioni necessarie per essere di per sé adatto in modo specifico a uno o più ambienti naturali.
Il sapiens appare come un disadattato e non a caso per sopravvivere è da sempre costretto a intervenire sul mondo circostante per modificarlo e renderlo per lui vivibile.

In effetti tutta la storia del rapporto tra i signori dell'alto e l'umanità primitiva ha l'impronta di un'attività caratterizzata da interventi continui e condotti a vari livelli: da quello propriamente scientifico (interventi di ingegneria genetica) a quello più squisitamente psicologico e pedagogico, finalizzato a fornire alla nuova creatura strumenti di carattere non materiale utili per la realizzazione di una struttura sociale complessa e articolata.
Gli Elohim (variamente chiamati e conosciuti nelle diverse culture sviluppatesi nei diversi continenti del pianeta) hanno effettivamente "addomesticato" le genti loro sottomesse condizionandone lo sviluppo mentale, le attitudini, i comportamenti, le scelte…"
Mauro Biglino




Un caro saluto. Raffaele Ciruolo


Condividi su Facebook, Twitter o Google Buzz:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Pubblica su Google Buzz

domenica 6 dicembre 2015

AFFINITA' BESTIALI di Jennifer L. Verdolin Le relazioni umane spiegate attraverso il corteggiamento animale

"AFFINITA' BESTIALI Le relazioni umane spiegate attraverso il corteggiamento animale" di Jennifer L. Verdolin (Il Punto d'Incontro Edizioni www.edizionilpuntodincontro.it) svela tutti i segreti alla base dell'attrazione verso una persona, del corteggiamento romantico e del loro fine ultimo.
Siete lussuriosi e sfacciati come coccinelle? Siete alla perenne ricerca del grande amore, come l'arvicola delle praterie? Lo sapevate che le femmine più anziane di scimpanzé tendono ad accoppiarsi con i maschi più giovani?
Affinità bestiali dimostra quanto i rituali di corteggiamento e accoppiamento tra gli animali riflettano in maniera stupefacente molti dei comportamenti che mettiamo inconsciamente in atto nei nostri rapporti interpersonali.

Uccelli, api, mammiferi: dall'iniziale attrazione all'accoppiamento, il regno animale ci riserva sempre molte sorprese e spesso ci fa sorridere quando vi riconosciamo i nostri stessi comportamenti.
In che cosa consiste l'attrazione tra i sessi? Le dimensioni contano? Partendo dall'osservazione del regno animale e forte di numerose ricerche in etologia, Jennifer L. Verdolin presenta con sottile ironia argomenti "tabù" quali il sesso e la costante ricerca del perfetto partner sessuale.

Leggi un estratto dal libro AFFINITA' BESTIALI di Jennifer L. Verdolin

Esperta di comportamento animale, Jennifer Verdolin è ricercatrice presso il National Evolutionary Synthesis Center della Duke University di Durham, Stati Uniti. Attualmente studia la personalità dei lemuri e il loro comportamento sociale. Ha pubblicato vari articoli di natura accademica e cura il blog "Wild connections" su Psychology Today.

"Parlando con qualche amica di tutte le mie difficoltà e incertezze sembrava che non fossi l'unica persona ad avere più domande che risposte quando si trattava di appuntamenti, accoppiamenti e/o trovare l'uomo o la donna giusti.
Dove bisognava cercarli? E cosa dovevi fare con lui o con lei una volta che l'avessi trovato/a? Quando ci pensavo mi rendevo conto di conoscere nei particolari il comportamento riproduttivo degli animali che studiavo ma di sapere molto poco della mia specie o addirittura di me stessa.
Poi una sera mentre mi stavo interrogando su ogni cosa che avevo fatto nella mia vita "amorosa" a un tratto mi venne in mente che trovare le risposte poteva richiedere un po', anzi un bel po', di ricerche.
Era giunto il momento di mettermi al lavoro e di esaminare i problemi umani (inclusi i miei) attraverso una lente biologica. Decisi di utilizzare nella mia vita amorosa tutti gli anni trascorsi a studiare animali selvatici per vedere cosa sarebbe accaduto.
In altre parole forse avrei potuto apprendere qualcosa al riguardo dagli uccelli, dagli scoiattoli, dalle scimmie e così via...

In queste pagine scoprirai il ruolo che i fattori biologici svolgono sia nell'attrazione che sentiamo verso un potenziale interesse amoroso sia nei rituali di corteggiamento che ci sono tanto familiari.
Alcune parti di questo libro metteranno in discussione molte delle nostre tradizionali idee sugli approcci e le relazioni sentimentali.
Osservare come gli animali superano le barriere della comunicazione o della cooperazione può aggiungere una nuova dimensione alle tue imprese romantiche sia che ti identifichi con le anatre o con gli albatri.
Spero che al termine della lettura porrai a te stesso la domanda con cui ho cominciato io: qual è la mia affinità bestiale?" Jennifer L. Verdolin



Un caro saluto. Raffaele Ciruolo


Condividi su Facebook, Twitter o Google Buzz:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Pubblica su Google Buzz

giovedì 3 dicembre 2015

SCELTE ALIMENTARI NON AUTORIZZATE di Marco PIZZUTI Dai cibi di distruzione di massa a una nuova coscienza agroalimentare

"SCELTE ALIMENTARI NON AUTORIZZATE Dai cibi di distruzione di massa a una nuova coscienza agroalimentare" di Marco PIZZUTI (Il Punto d'Incontro Edizioni www.edizionilpuntodincontro.it) sarà presentato il 12 dicembre a Vicenza alle ore 18.
I nostri nonni non avevano a disposizione l'enorme varietà di prodotti alimentari che abbiamo noi ma sapevano esattamente di cosa si nutrivano.
Oggi, con l'avvento dell'agricoltura industriale, il cibo viene imbottito di sostanze chimiche, lavorato e trasformato fino a diventare irriconoscibile anche dal punto di vista nutrizionale.
Le ricerche scientifiche hanno accertato ormai oltre ogni ragionevole dubbio che la rivoluzione industriale alimentare ha un ruolo predominante nell'insorgenza delle malattie caratteristiche del mondo moderno (tumori, problemi cardiovascolari, diabete, obesità, intolleranze, allergie, infertilità ecc.).

Le nuove scienze dell'epigenetica e della nutrigenomica hanno dimostrato che le sostanze che assimiliamo attraverso il cibo influiscono anche sull'espressione genica, una valida ragione in più per conoscere meglio le reali proprietà dei generi alimentari che ingeriamo.
L'avanzata del cibo spazzatura sembra inarrestabile perché gli interessi economici derivati dalla sua commercializzazione sono enormi.
Cosa possiamo fare per combatterla? A questa e ad altre domande risponde Scelte alimentari non autorizzate.
Leggi anche la recensione di un altro bestseller dello stesso autore:

SCOPERTE MEDICHE NON AUTORIZZATE di Marco PIZZUTI Le cure proibite osteggiate dalle multinazionali del farmaco

Leggi un estratto dal libro SCELTE ALIMENTARI NON AUTORIZZATE di Marco PIZZUTI

Marco Pizzuti (www.altrainformazione.it), laureato in Legge, scrittore e conferenziere, ex ufficiale dell'esercito, lavora per una nota società di servizi presso le più prestigiose istituzioni dello Stato (Camera dei Deputati, Senato della Repubblica e Consiglio di Stato).
Attualmente si occupa di sperimentazione scientifica e collabora a livello didattico con il Museo dell'Energia del Ministero delle Attività Produttive.
Ospite frequente di diverse emittenti radio in qualità di esperto di controinformazione e opinionista, ha tenuto decine di conferenze in tutta Italia.
Nel settore della divulgazione scientifica ha stabilito il nuovo record mondiale (TEDxBologna 2011) nella trasmissione di corrente elettrica senza fili direttamente in forma di corrente alternata (senza usare il sistema witricity) applicando esclusivamente la tecnologia Tesla di fine '800.

Dal 2011 collabora con il programma "Mistero" (ora "Mistero Adventure") di Italia Uno, dove ha mostrato alcuni degli esperimenti scientifici più controversi. Pubblica articoli anche per l'omonimo magazine.
Dal 2016 si occuperà anche di una rubrica scientifica per la rivista "Scienza e Conoscenza" del gruppo Macro.
Scrive inoltre articoli per numerose riviste del settore e da anni conduce appassionate ricerche indipendenti. Marco Pizzuti è autore dei seguenti bestseller:
Scoperte mediche non autorizzate, Rivelazioni non autorizzate, Scoperte archeologiche non autorizzate, Scoperte scientifiche non autorizzate, Rivoluzione non autorizzata ed Esperimenti scientifici non autorizzati.

Il cibo ormai non è più come un tempo e per ottenere le vitamine di un'arancia degli anni '30 oggi ne dobbiamo consumare 8. Frutta e verdura sono quasi insapori e in ogni alimento troviamo tracce di sostanze tossiche all'origine di molte patologie.
Multinazionali onnipotenti stanno utilizzando la genetica per brevettare gli alimenti e impadronirsi del mercato mondiale del cibo mentre alcuni scienziati denunciano pericolose manipolazioni scientifiche che hanno come unico scopo il massimo profitto.
Quasi tutta la mangimistica dei nostri allevamenti è già stata sostituita con prodotti geneticamente modificati e i generi alimentari di eccellenza italiani sono stati contaminati da ciò che mangiano gli animali.

Ma i ricercatori della nutrigenomica stanno guidando una rivoluzione scientifica e culturale sugli eccezionali effetti di una corretta alimentazione: attivare geni preziosi del nostro DNA, disattivare quelli difettosi, guarire dalle malattie o prevenirle senza medicine.
La salute è il nostro bene più prezioso: bisogna conoscere i pericoli del cibo industriale, gli alimenti da evitare e come applicare le nuove scoperte nella vita di tutti i giorni.

Anche se le norme italiane in materia alimentare sono tra le più severe la prevista adesione dell'Unione europea al nuovo trattato internazionale denominato TTIP (Transatlantic Trade and Investment Partnership) sta per consentire l'ingresso dei prodotti made in USA, che in Europa erano stati banditi proprio per le loro scarse garanzie di sicurezza o la dimostrata tossicità (OGM, carne agli ormoni, alimenti trattati con pesticidi vietati in Europa ecc.).
Negli USA più dell'80% dei prodotti alimentari contiene ingredienti geneticamente modificati di dubbia sicurezza e l'industria sta facendo di tutto per introdurli anche in Europa e nel resto del mondo.

Se nessuno si opporrà ai progetti monopolistici delle grandi multinazionali tra qualche anno troveremo in commercio solo i loro alimenti geneticamente modificati, coperti da brevetto industriale, che stanno progressivamente sostituendo quelli naturali.
Scelte alimentari non autorizzate ha quindi lo scopo di sopperire alle inspiegabili "lacune" del servizio d'informazione pubblico su quanto sta avvenendo e dare la possibilità alle famiglie di evitare i prodotti alimentari più nocivi già presenti sui banconi dei supermercati.

http://cs.ilgiardinodeilibri.it/cop/s/w501/scelte-alimentari-non-autorizzati-pizzuti-libro.jpg

Un caro saluto. Raffaele Ciruolo


Condividi su Facebook, Twitter o Google Buzz:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Pubblica su Google Buzz

mercoledì 2 dicembre 2015

TRASFORMARE LA SOFFERENZA L'arte di generare la felicità di THICH NHAT HANH

"TRASFORMARE LA SOFFERENZA L'arte di generare la felicità" di Thich Nhat HANH (Terra Nuova Edizioni www.terranuovalibri.it) spiega che è possibile affrontare la sofferenza interiore per trasformarla in una risorsa di felicità.
Essere felici non significa eliminare il dolore ma saperlo affrontare in modo adeguato.
Per raggiungere questo obiettivo il testo illustra numerose pratiche di respirazione e meditazione, semplici esercizi che aiutano a entrare in contatto con la propria interiorità e conseguire una maggiore serenità.
Il grande segreto per vivere felici è riconoscere e trasformare la sofferenza, non fuggire da essa. Il dolore ci spaventa e la società in cui viviamo ci suggerisce molte scappatoie per non guardare in profondità ciò che ci tormenta.

C'è chi per non sentire la sofferenza usa il cibo, chi si stordisce con la televisione, l'alcol o altri strumenti di distrazione di massa.
Thich Nhat Hanh suggerisce di affrontare a viso aperto il dolore, fermarci, praticare il respiro consapevole e meditare, così da generare quell'energia necessaria per vivere a fondo la propria vita.
"Quando impariamo come soffrire soffriamo molto molto meno" (afferma il maestro zen) e viviamo in modo autentico la gioia come il dolore.
Con la solita chiarezza e gioia Thich Nhat Hanh mostra come affrontare con consapevolezza le ferite dentro di noi: ci insegna l'arte della felicità.
"Quasi tutti hanno paura della sofferenza. La sofferenza però è una specie di fango che permette la crescita del fiore di loto della felicità.
Non ci può essere un fiore di loto senza fango." Thich Nhat Hanh
Leggi anche la recensione di un altro libro dello stesso autore:

PAURA di THICH NHAT HANH Supera la tempesta con la saggezza ZEN

Leggi un estratto dal libro TRASFORMARE LA SOFFERENZA di Thich Nhat HANH

Thich Nhat Hanh è un monaco buddhista Rinzai, scuola di pensiero dello ZEN, poeta e attivista vietnamita per la pace.
E' il maggiore maestro zen vivente, riconosciuto come tale dalla Cina agli Stati Uniti. Nel 1967 è stato candidato al Nobel per la pace da Martin Luther King.

Nel 1982 ha fondato Plum Village, comunità di monaci e laici nei pressi di Bordeaux, nella quale tuttora vive e insegna l'arte di vivere in consapevolezza.
Ai ritiri di Nhat Hanh partecipano ogni anno migliaia di persone, provenienti da ogni parte del mondo. I suoi numerosi libri sono stati tradotti in oltre 50 Paesi.

"Se sappiamo riconoscere la sofferenza, se la abbracciamo e ne osserviamo a fondo le radici, sappiamo lasciar andare le abitudini che la alimentano e possiamo trovare allo stesso tempo una via per essere felici.
La sofferenza ha i suoi aspetti benefici: può essere un'eccellente maestra...

Il modo per cominciare a produrre la medicina della presenza mentale è fermarci e fare un respiro cosciente, prestando tutta l'attenzione all'inspirazione e all'espirazione.
Quando ci fermiamo e facciamo un respiro in questo modo unifichiamo corpo e mente e torniamo a casa a noi stessi.
Sentiamo più pienamente il nostro corpo; solo quando la mente è insieme al corpo siamo vivi per davvero. La notizia straordinaria è che l'unità di corpo e mente si può realizzare anche con un solo respiro.
Forse è da un po' che non siamo molto gentili con il nostro corpo; se ne riconosciamo la tensione, il dolore e lo stress, possiamo immergerlo nella nostra presenza consapevole e questo è l'inizio della guarigione.

Se ci curiamo della nostra sofferenza interiore abbiamo più chiarezza, energia e forza per essere in grado di affrontare la sofferenza dei nostri cari per la violenza, la povertà e l'ingiustizia, la sofferenza della nostra comunità e del mondo.
Se invece siamo troppo occupati ad affrontare la nostra personale paura e disperazione, non possiamo dare una mano ad alleviare la sofferenza degli altri.
Soffrire bene è un'arte: se sappiamo curarci della nostra sofferenza, non soltanto soffriremo molto meno ma potremo generare più felicità attorno a noi e nel mondo."
Thich Nhath Hanh




Un caro saluto. Raffaele Ciruolo


Condividi su Facebook, Twitter o Google Buzz:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Pubblica su Google Buzz

martedì 1 dicembre 2015

SEGNALI D'AMORE di David GIVENS Quello che conta è ciò che l'altro non dice - Guida pratica al linguaggio del corteggiamento

"SEGNALI D'AMORE Quello che conta è ciò che l'altro non dice Guida pratica al linguaggio del corteggiamento" di David Givens (Il Punto d'Incontro Edizioni www.edizionilpuntodincontro.it) documenta i piccoli rituali d'amore che celebriamo in ascensore, nella metropolitana e sul luogo di lavoro.
Conoscere il vocabolario silenzioso dell'amore ti darà un vantaggio in più e aumenterà le tue possibilità di trovare il partner che cerchi. Grazie a questa guida imparerai:
come leggere uno sguardo dall'altra parte di una stanza; come sederti, alzarti, camminare, vestirti o sollevare un drink; che cosa dicono le mani;

le regole non scritte della seduzione; il linguaggio corporeo degli sconosciuti; l'espressione che non devi mai far vedere; attirare con le sopracciglia;
un "passare accanto" carico di significato; la forma più sincera di adulazione; la frase migliore per agganciare; leggere i movimenti degli occhi;
altri modi per leggere l'espressione delle labbra; la giusta posizione del corpo; l'attrazione dei jeans; segnali delle gambe; i persuasori occulti del vostro guardaroba;
il colore dell'interesse; il profumo "Avvicinati"; il sex appeal della cioccolata.

Il linguaggio silenzioso dell'amore è uno strumento di comunicazione che ha preceduto di milioni di anni il linguaggio verbale. Ancora oggi esprimiamo emozioni e sentimenti in gran parte senza usare le parole.
David Givens, antropologo e direttore dei servizi di informazione dei programmi dell'American Anthropological Association, dirige attualmente il Center for Nonverbal Studies di Spokane, Washington.

I segnali d'amore dipendono anche dallo spazio interpersonale. Questa bolla spaziale invisibile che circonda il nostro corpo è divisa in 4 zone: intima (da 0 a 45 centimetri), personale (da 45 a 120), professionale (da 120 a 360) e pubblica (oltre 360 centimetri).
I maschi si sentono meno invasi se vengono avvicinati di lato: questo approccio non intrusivo minimizza nei primi stadi del corteggiamento l'ansia da sconosciuto. Le femmine preferiscono invece approcci amichevoli frontali.
Gli uomini avvicinano più facilmente una donna che distoglie lo sguardo rispetto a una donna che li guarda direttamente negli occhi e sorride. Le donne si sentono più a loro agio se l'uomo le guarda direttamente negli occhi e sorride.

Nel corteggiamento molti potentissimi segnali sono invisibili. Questi elementi (profumi, gusti e ormoni) determinano la risposta reciproca dei partner principalmente attraverso canali inconsci.
A livello conscio le donne sono 5 volte più sensibili agli odori maschili di quanto siano gli uomini nei confronti delle donne. Gli odori naturali e artificiali influiscono sul desiderio sessuale, sulle emozioni e sugli stati d'animo.
I migliori profumi femminili rilasciano aromi di fiori e frutta. Il miglior dopobarba maschile è alle erbe o pungente ma mai dolciastro. Nelle prime fasi del corteggiamento la cosa migliore è che l'uomo non si metta nessun profumo.
Molte donne hanno reazioni negative ai profumi maschili considerandoli "sfrontati". Durante un appuntamento una donna preferisce gli odori naturali ai profumi chimici.

L'abito che mette meglio in risalto le gambe femminili è la classica gonna corta. Aprite il colletto della camicia per mostrare la fossetta suprasternale.
Esporre questa parte vulnerabile del corpo attira l'attenzione e comunica che siete aperti, disponibili e avvicinabili.
I colori dei vostri abiti e i loro contrasti cromatici devono imitare quelli della vostra pelle, degli occhi e dei capelli. I tessuti morbidi stimolano i neuroni del tatto situati nella corteccia cerebrale dell'altra persona dicendo: "Toccami".

Gli uomini sono attratti dalla delicatezza e dalla forma curvilinea del braccio di una donna per cui l'ornamento migliore per le braccia femminili è la nudità. Per gli uomini la cosa migliore nel corteggiamento sono le maniche lunghe.
Le spalle sono un elemento molto visibile. L'abbigliamento femminile mette in risalto le spalle e ne rivela lo stato emotivo.
La scelta migliore è avere le spalle nude per metterne in risalto la rotondità e lasciarle libere di muoversi. Le spalle nude mandano fortissimi messaggi di femminilità.
Per l'uomo il migliore abbigliamento per le spalle è quello che ne sottolinea la forza e l'ampiezza.



Un caro saluto. Raffaele Ciruolo


Condividi su Facebook, Twitter o Google Buzz:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Pubblica su Google Buzz