sabato 23 febbraio 2013

SPONSOR DI TUO FIGLIO di Elena TAGLIAFERRI

"SPONSOR DI TUO FIGLIO Quell’individuo unico e meraviglioso" di Elena TAGLIAFERRI (WIDE Edizioni) aiuta i genitori a diventare sponsor, cioè responsabili del benessere del proprio figlio.
Il genitore ha un grande potere e, con l'aiuto di questo e-book, può imparare come usarlo per il bene del figlio e della famiglia.



Elena Tagliaferri (www.coachfirenze.it) è Licensed NLP Coach e Master Practitioner in Programmazione NeuroLinguistica, certificata dalla Society of NLP di Richard Bandler.
È qualificata Life ed Executive Coach Professionista in PNL, certificata da NLP Italy. Tiene numerosi corsi e laboratori come "Sponsor di tuo figlio" e "Genitori in gioco", appuntamenti imperdibili per condividere esperienze, divertirsi e approfondire gli argomenti descritti in questo e-book.

In "Sponsor di tuo figlio" l'autrice spiega come un genitore può educare al meglio i propri figli. L'insegnamento di base di ogni essere umano inizia dalla famiglia d'origine.
Il "mestiere" di ogni genitore è veramente difficile, ma l'autrice è in grado di fornirci metodi che lei stessa ha adottato con successo con i propri figli.
Ecco gli argomenti trattati in questo e-book:

- Il Genitore Sponsor
- Questione d’identità
- Parola di Mamma e Papà
- Dai un nome alle emozioni
- Essere dei buoni modelli da imitare
- Le regole del gioco
- Quanto sappiamo ascoltarlo?
- Amore incondizionato vs aspettative
- Godere del tempo insieme

- Come costruire la relazione con tuo figlio?
- Cosa risponderesti se tua figlia un giorno ti dicesse che vuole lasciare la scuola?
- E se la maestra ti convoca perché "è distratto"?
- E ancora, se devi correggerlo, come fare? Come dare una punizione? Come elogiarlo?
- Come gestire il rapporto con tuo figlio in una giornata "no" per te?
- Come valorizzare e godere del tempo da passare insieme?
Elena Tagliaferri risponde a tutte queste domande con molti esempi concreti. Non si nega nulla ciecamente, né le emozioni di rabbia né le frasi più strane.

IL GENITORE SPONSOR

Ciascuno di noi nasce con una personalità unica, che viene manifestata attraverso un modo speciale di stare al mondo, diverso da ogni altra persona.
Spesso ci dimentichiamo della nostra unicità e di quella dei nostri figli. Per poter migliorare l'unicità dei nostri figli dobbiamo diventare dei veri e propri sponsor dei nostri figli.
La parola "sponsor" deriva dal latino "spondere" ed era utilizzata per indicare una persona che si era assunta la responsabiltà del benessere spirituale di un'altra.
Uno sponsor si impegna a:

- Individuare l'essenza della persona sponsorizzata.
Che cosa rende questa persona un individuo unico e speciale? Quali sono le sue attitudini? E i suoi talenti?
- Salvaguardare il suo potenziale, sottolineare e promuovere i suoi punti di forza;
- nelle situazioni di difficoltà, incoraggiarlo a trovare delle soluzioni autonome;
- incoraggiare e sostenere la sua crescita personale a livello di identità.

E' fondamentale considerare che essere unici o importanti non significa affatto essere "migliori di" oppure superiori agli altri.
Significa solo essere speciali, con un'identità distinta da quella degli altri.
Dai a tuo figlio il senso di essere considerato incondizionatamente e di valere indipendentemente dal comportamento che esprime, incoraggiandolo ad essere se stesso e ad esprimere la sua unicità e la sua naturale creatività.
Come "genitore sponsor" tu puoi imparare a:

- CONOSCERE E GESTIRE MEGLIO LE TUE EMOZIONI
- ESSERE UN BUON MODELLO DA IMITARE
- COMUNICARE MEGLIO CON TUO FIGLIO e OTTENERE LA SUA PIENA FIDUCIA
- METTERTI IN GIOCO COSTANTEMENTE
- ESSERE CREATIVO NEL RAPPORTO CON LUI SVILUPPANDO E MANTENENDO ATTIVA LA SUA CURIOSITA'
- ACCETTARE CHE TUO FIGLIO E' DIVERSO DAGLI ALTRI FIGLI E DA TE CHE LO HAI GENERATO

Il genitore sponsor incoraggia e sostiene la crescita di suo figlio a livello di IDENTITA'. Il senso che una persona ha della propria identità è più profondo rispetto ai suoi valori e alle sue convinzioni: riguarda "CHI" una persona percepisce di essere.
L'identità è tutta una serie di risposte che diamo alla domanda: "CHI SONO?" e può riguardare molteplici aspetti della nostra vita.

LE DOMANDE CHIAVE
Che parole o espressioni utilizzo più spesso per:
- Criticare o rimproverare? - Dare ordini? - Chiedere qualcosa?
- Fare dei complimenti o lodare un comportamento?
I nostri stati d'animo, le parole o espressioni che usiamo,  influenzeranno sicuramente la crescita e lo sviluppo dei nostri figli.

Se ad esempio torniamo a casa dopo il lavoro e siamo nervosi, agitati e preoccupati, sicuramente il nostro stato d'animo negativo influenzerà in maniera negativa l'evolversi della serata.
IL NOSTRO STATO D'ANIMO INDIRIZZA I NOSTRI COMPORTAMENTI.
Quindi dobbiamo imporci di LASCIARE CHE I PENSIERI NEGATIVI RESTINO FUORI CASA, altrimenti potrebbero influenzare negativamente l'equilibrio e l'armonia della nostra famiglia.

Come diceva Virginia Satir (psicoterapeuta familiare): "La vita non è quella che dovrebbe essere. La vita è quella che è. E' il modo in cui l'affronti che fa la differenza."
Non sono gli eventi esterni a determinare il nostro stato d'animo, bensì il significato e il potere che gli diamo.
Certo non possiamo controllare tutto ciò che ci accade nella nostra vita, ma invece abbiamo il pieno controllo di tutto quello che riguarda il nostro mondo interiore: le nostre emozioni, i nostri pensieri, le nostre parole, le nostre azioni.

LE DODICI RISPOSTE TIPICHE

Thomas Gordon
, psicologo clinico, nel suo libro "Genitori efficaci" pone l'accento su come spesso avviene l'interazione tra genitori e figli indicando "dodici risposte tipiche", ovvero una classificazione delle risposte che di solito il genitore utilizza automaticamente per rispondere alle emozioni oppure ai problemi presentati dai figli, indicando anche quali effetti possono produrre.
Ecco un esempio di risposte tipiche e come modificarle:

1- DARE ORDINI, COMANDARE
Mentre stai facendo colazione, tua figlia ti dice che non vuole andare più a scuola. Tu come rispondi?
Ecco le solite risposte: TU A SCUOLA CI VAI (è sbagliata, dobbiamo sostituirla con SMETTILA DI LAMENTARTI...)

AMORE INCONDIZIONATO VS ASPETTATIVE

"Amore incondizionato" significa amare senza nessun tipo di condizione. Il nostro pensiero costante è: "Per mio figlio voglio il meglio!"
Dobbiamo comprendere che ogni figlio è diverso da tutti gli altri figli e soprattutto è diverso da noi che lo abbiamo generato.
Quindi molto probabilmente farà delle scelte e adotterà comportamenti diversi dai nostri oppure da quelli che ci saremmo aspettati.

Non è giusto far pesare a nostro figlio il fatto che ci sentiamo delusi dalle sue scelte o comportamenti diversi dalle nostre aspettative. Lui non è venuto al mondo per soddisfare le nostre aspettative.
Se ti capita di sentirti così, eccoti delle domande utili per indirizzare le tue energie verso qualcosa di più costruttivo in futuro:

- Come posso aiutarlo?
- Qual è la cosa più giusta per lui?
- Come posso fare ad accettare il fatto che una mia aspettativa sia stata disattesa senza farlo pesare a mio figlio?

"Come "genitore sponsor", puoi scegliere di partire sempre dal presupposto che tuo figlio ha una sua saggezza e che è in grado di trovare una soluzione autonoma ai suoi piccoli o grandi problemi.
Il tuo compito è di nutrire la sua AUTOSTIMA, dimostrandogli di amarlo e di apprezzarlo indipendentemente dai risultati che ottiene e dai comportamenti che mette in atto, anche quando sono distanti da ciò che avresti voluto per lui.
Essere un genitore sponsor è sicuramente un compito importante ed è anche una grande sfida: quella di interrogarsi ogni giorno sul modo che abbiamo scelto per accompagnare verso l'età adulta quel "meraviglioso bambino" che la vita ci ha affidato!" Elena Tagliaferri

Scarica GRATIS le prime 22 pagine di Sponsor di tuo figlio

Ecco alcune citazioni da "SPONSOR DI TUO FIGLIO Quell’individuo unico e meraviglioso" di Elena TAGLIAFERRI (WIDE Edizioni):

"I vostri figli benchè vivano con voi non vi appartengono: essi hanno i loro pensieri. Potete tentare di essere simili a loro, ma non sono simili a voi.
Potete donare loro amore ma non i vostri pensieri. poichè essi hanno i loro pensieri. Potete offrire rifugio ai loro corpi, ma non alle loro anime, poichè esse abitano la casa del domani."
Kahlil Gibran

"E' più opportuno agire su me stessa per migliorare il mio ruolo di adulto e di genitore...
Per diventare autonomi nella vita è necessario cadere, farsi male e trovare le risorse per rialzarsi, spesso senza che nessuno ti aiuti...
Il mio augurio è che tu possa divertirti e lasciarti andare insieme a tuo figlio nel tempo che tascorrerete insieme, fidandoti del tuo amore e della tua innata capacità di riconoscere, ascoltare e assecondare i tuoi e i suoi bisogni."
Elena Tagliaferri


Libri consigliati nella bibliografia:
Ascolta i grilli e scendi dall'ottovolante. Manuale di Indipendenza Emotiva di Debora CONTI
PNL al lavoro di Sue Knight
Il Manuale del Coach di Robert DILTS



Un caro saluto.
Personal COACH, PNL practitioner e grande appassionato di sviluppo personale a 360 gradi

e-Book LINKEDIN MARKETING


Audiocorso di OTTIMISMO


SUPER COACHING

Ti è piaciuto il post? Iscriviti GRATIS ai miei feed o via e-mail o lasciami un commento.
Segui il mio blog anche da FACEBOOK
Inserisci qui il tuo indirizzo e-mail e riceverai tutti gli articoli



Enter your email address:
Delivered by FeedBurner


Condividi su Facebook, Twitter o Google Buzz:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Pubblica su Google Buzz

1 commento:

Articoli correlati