giovedì 5 luglio 2018

IL RAPPORTO MENTE-CIBO di Michele RIEFOLI La guida più completa sui meccanismi mentali in relazione all'alimentazione dal concepimento alla vecchiaia

"IL RAPPORTO MENTE-CIBO La guida più completa sui meccanismi mentali in relazione all'alimentazione dal concepimento alla vecchiaia" di Michele RIEFOLI (ARMANDO Editore www.armando.it) è il primo libro che tratta le ragioni delle nostre scelte alimentari a partire da un modello di analisi del funzionamento della mente diverso da quello della psicologia e della psicoanalisi.
Il testo spiega nel dettaglio come nascono gli schemi mentali che si sostituiscono alla coscienza nel gestire le nostre scelte alimentari e comportamentali: rivela come queste siano quasi sempre determinate dal fisiologico funzionamento della mente e non da particolari patologie.
L'approccio ai problemi alimentari non deve essere necessariamente di tipo clinico ma educativo. Presentazione di Fiorella Rustici.

Nel libro si risponde alle domande più frequenti sulle abitudini alimentari quali: come combattere le "cattive" abitudini?
Perché particolari conflitti emozionali e di sopravvivenza incidono poi sulle scelte alimentari?

In che modo le esperienze vissute nelle diverse fasi della vita, dal concepimento alla vecchiaia, sono così determinanti nel creare problemi col cibo? Come conoscere le vere ragioni più profonde dei comuni attaccamenti a cibi e bevande?
Quali soluzioni nuove è possibile offrire a coloro che soffrono dei più gravi e diffusi disturbi del comportamento alimentare (anoressia, bulimia, obesità)?

L'autore offre un nuovo potente strumento di conoscenza a beneficio di coloro che desiderano superare il loro amore/odio verso il cibo, rieducando se stessi ed aiutando altri a risolvere il disagio esistenziale che si nasconde dietro ogni forma di dipendenza o di aberrazione alimentare.
Il libro Il rapporto mente-cibo si rivolge a tutti ed in particolare ai giovani, a genitori, educatori, operatori olistici, psicologi e medici, compresi quelli orientati verso le discipline bionaturali, ai sinceri ricercatori della mente e dello spirito, a chi compensa con il cibo tutto ciò che non va nella propria vita e alle persone con problemi di disturbi del comportamento alimentare.



Il dott. Michele Riefoli (www.veganic.it), chinesiologo e dottore in Scienze Motorie, studioso della mente e ricercatore spirituale, è uno fra i massimi esperti a livello nazionale di nutrizione a base vegetale e convinto sostenitore dell'alimentazione Vegana.
E' l'ideatore del Metodo Ecologia dell'Organismo® di educazione alla salute naturale, direttore e formatore del Master per Educatori Alimentari, Consulenti e Nutrizionisti Veganic (Alimentazione Naturale Integrale Consapevole a base vegetale).
E' membro del comitato scientifico dell'Associazione Vegani Italiani e membro del direttivo del Coordinamento Nazionale Associazioni e Comunità di Ricerca Etica, Interiore e Spirituale (CONACREIS).

Michele Riefoli ha pubblicato anche il bestseller Mangiar sano e naturale con alimenti vegetali integrali.
E' presidente dell'Associazione Ottavo Senso - Consapevolezza del Benessere, con la quale promuove un approccio integrato della conoscenza cercando le correlazioni fra meccanismi fisici e mentali.
Tiene corsi e conferenze partecipando a convegni di livello nazionale e internazionale. Collabora come relatore agli eventi Be4eat a sostegno della divulgazione di una nuova consapevolezza alimentare e degli studi del dott. T. Colin CAMPBELL (autore di The China Study).
Fa parte di un gruppo di studio e ricerca scientifica riguardo ai possibili vantaggi dell'alimentazione a base vegetale nella lotta alle malattie neuromuscolari e per migliorare la qualità della vita dei pazienti.

"Ho letto questo bellissimo libro ed ho provato un amore profondo per questo spirito libero che sta dedicando la sua vita per aiutare le persone a migliorarsi.
Poi mi sono detta: finalmente! Aspettavamo da anni un libro capace di trattare il rapporto mente-cibo in modo originale, illustrando i diversi meccanismi mentali che lo regolano, in modo chiaro ed avvincente
Mi è piaciuto tutto il libro ma in particolare la chiarezza e le esemplificazioni che accompagnano tutta l'opera, grazie alle quali è veramente difficile non ricordarsi di qualcosa che ci appartiene, che ci coinvolge direttamente o indirettamente, in cui è quasi impossibile non riconoscersi…

Si ha la sensazione di essere non solo stimolati ma anche sostenuti nell'avvio di un percorso che può portare persino a liberarsi da certi schemi mentali, da talune memorie ambientali ed ereditarie, e soprattutto dai conflitti emozionali vissuti e mai risolti.
Questo è quanto di meglio ci si possa aspettare da un libro di saggistica." Dalla presentazione di Fiorella RUSTICI

Molte persone non riescono a cambiare le proprie abitudini alimentari scorrette perchè le loro menti associano troppo spesso il cibo ad emozioni dalle quali fuggono oppure alle quali vanno incontro.
Poi esistono schemi mentali associativi, compensativi e riproduttivi che danno origine a tanti meccanismi nascosti, tutti da scoprire.
Il rapporto mente-cibo è un indispensabile compendio dei principali meccanismi o schemi mentali in relazione al cibo.

"E' necessario capire bene lo stretto rapporto che esiste fra l'atto di cibarsi e i normali meccanismi di funzionamento della mente.
Se le conoscenze contenute in questo libro verranno acquisite
i benefici saranno enormi.
Conoscere come funziona la mente e trovare il nesso fra i suoi meccanismi ed i più svariati comportamenti alimentari significa capire meglio se stessi
, scoprire che la propria coscienza può uscire dal ruolo passivo in cui è stata relegata e trasformarsi da semplice spettatrice in attrice di un grande cambiamento interiore

Scoprirete perché ciascuno si comporta col cibo nel modo in cui si comporta.
La consapevolezza è l'"alimento" più buono, nutriente e preferito dallo spirito che può così ritornare a prendere in mano le redini della propria vita, servendosi della mente nel suo agire quotidiano e non subendone i lati oscuri delle sue modalità di funzionamento.
Buona lettura!" Michele Riefoli

Michele Riefoli sostiene che la nostra alimentazione dovrebbe rispettare la natura umana
, per cui ha ideato l'alimentazione VEGANIC.
VEG è la parte iniziale della parola "vegetale": è riferita a un'alimentazione che utilizzi prevalentemente o totalmente cibi vegetali.
ANIC è l'acronimo di Alimentazione Naturale Integrale Consapevole.
L'alimentazione VegAnic non è solo una dieta: è un vero e proprio approccio alimentare, con basi scientifiche e una finalità educativa, che vuole portare a riscoprire autonomamente ciò che fa bene al nostro corpo, in modo da avere un ottimo stato di salute sia fisico (più energia, meno malattie...) sia psicologico (maggior lucidità mentale, buonumore...).

Un approccio integrato al benessere psicofisico che favorisce lo sviluppo percettivo e (se necessario) il dimagrimento, senza regole restrittive sulle quantità.
Il sistema VegAnic comprende gli aspetti educativi e formativi basati sull'esperienza concreta. Un vero training che ha come obiettivo finale la libertà dagli schemi mentali di attaccamento al cibo, il conseguimento di uno stato di salute e benessere superiori, una migliore conoscenza di se stessi e un'accresciuta sensibilità ecologica ed etica.
L'obiettivo educativo di VegAnic è favorire il risveglio dell'istinto naturale e della capacità di attenzione e ascolto attivo nei confronti del proprio organismo, andando oltre i 5 sensi principali e aprendosi alle tante altre percezioni.

A cominciare dal cibo possiamo trasformare il corpo e la mente: non è solo un modo di dire.
VegAnic è un modello completo di alimentazione naturale a base vegetale ben bilanciata, capace di soddisfare le esigenze del corpo e della mente e di porre al riparo da rischi di carenze, garantendo un aspetto più giovanile.
Propone cibi buoni, nutrienti, consoni alla natura umana, lontani dalle diete e dalle diete-sacrificio, ricchi di colori e di sapori della nostra terra.
Il sistema VegAnic si basa su 7 principi fondamentali: "Principio della naturalità; Principio della rotazione;
Principio della giusta quantità; Principio della distribuzione dei pasti; Inversione dell'ordine di assunzione dei pasti;
Inversione dell'ordine di assunzione delle pietanze; Principio dell'osservazione dei campanelli di allarme."

Ciò significa adottare uno stile di vita completamente rinnovato, un sistema completo e bilanciato di nutrizione a base vegetale ricco di freschezza e di sapori naturali che modellano sia lo stile di vita che l'equilibrio personale.
E' tempo di cambiare, bisogna semplificare e selezionare bene ciò che mangiamo.
Spesso ci affidiamo alle pubblicità non sempre veritiere né tanto meno affidabili al 100%: quindi cerchiamo di scegliere prodotti naturali, semplificheremo le nostre "portate" e impareremo a gustare meglio le ricette semplici e naturali.
Prendere coscienza delle cattive abitudini alimentari significa migliorare la qualità della propria vita. "Il nostro modo di digerire condiziona quasi sempre il nostro modo di pensare." Voltaire

Se ingeriamo alimenti tossici e trattati, il nostro organismo fa fatica a disintossicarsi e a produrre energie equilibrate.
Il corpo umano è come una macchina autogestita: ha bisogno di energia pura per funzionare, di materiali per essere riparato e manutenzione per farla funzionare.
L'alimentazione dovrebbe limitarsi a quei cibi che possono essere facilmente convertiti in energia o che generano nuova energia.
"Nutrirsi" non è solo mangiare, è un atto d'amore cosciente verso se stessi. Il punto non è mangiare né vivere ma è sapere il perché e il come.
Questo ci darà la comprensione e la soluzione della proporzione: il rapporto mente-cibo!


Un caro saluto. Raffaele Ciruolo 
Scarica GRATIS il mio e-book Sviluppa le tue capacità con la PNL
 Altre RISORSE GRATUITE


Condividi su Facebook, Twitter o Google Buzz:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Pubblica su Google Buzz

1 commento:

  1. Paolo Marrone5 luglio 2018 05:26

    Qualche mese fa ho iniziato uno stile di vita completamente diverso, ho seguito inizialmente il dott. Campbell e poi adesso anche il dott. Riefoli. Continuerò con queste informazioni preziose che arricchiscono tutti noi lettori. Grazie!

    RispondiElimina

Articoli correlati